FIAC 2021 online edition

di Camilla Rota e Francesca Sinagra

Dopo aver annullato l’esposizione in programma per ottobre 2020 FIAC ha proposto al pubblico delle Online Viewing Rooms dal 4 al 7 marzo 2021. Sono state ben 212 le gallerie di Arte Contemporanea, Arte Moderna, design e editoria, che hanno presentato le opere attraverso una piattaforma digitale sviluppata appositamente da Artlogic. Grazie a tale strumento è stato possibile simulare l’opera in situ e filtrare le ricerche per tecnica, prezzo, data, galleria di riferimento e artista; rendendo più agevole ed accessibile la fruizione stessa della fiera. Tra le gallerie, provenienti da 28 paesi diversi, ha spiccato la Waddington Custot che ha superato il milione con l’opera “Fornello a gas IV (Autoritratto) 12 marzo 1966” di Jean Dubuffet. Tra le gallerie italiane ricordiamo la Tornabuoni Art che ha presentato Alighiero Boetti con “Mappa” (1983, ricamo, 115 x 178 cm) e la Massimo De Carlo gallery che, con “When the city sleeps” (2021), promuove il duo Elmgreen & Dragset. Meritevoli di attenzione tra le gallerie italiane citiamo la Zero Gallery di Milano, Vistamarestudio di Pescara e Milano, TUCCI RUSSO Studio per l’Arte Contemporanea di Torino, A arte Invernizzi di Milano, Galleria Raffaella Cortese di Milano, Galleria Tiziana Di Caro di Napoli, Magazzino Italian Art di Roma, P420 Arte Contemporanea di Bologna e SpazioA di Pistoia. Per questa edizione speciale di FIAC Online Viewing Rooms, a portare in scena il loro punto di vista con “Through the eyes of” sono cinque curatori quali Bernard Blistène, Emma Lavigne, Jean de Loisy, Saim Demircan e X Zhu – Nowell, che hanno tracciato percorsi virtuali selezionando alcune opere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.